Piccole Cicladi

naxos-pano koufonisi-kato koufonisi-amorgos-keros-skinoussa- paros-naxos

Vacanze in barca a vela Grecia Piccole Cicladi

LINK UTILI

Per qualsiasi altra informazione visitate una delle pagine qui sopra

Il gruppo delle minuscole isole che costituiscono le Piccole Cicladi si trova nello specchio di acqua fra Naxos e Amorgos ed è una regione ancora incontaminata e ricca di insenature meravigliose. Iraklia, Schinoussa, Koufonissia, Keros, Antikeros, Donoussa e Amorgos sono la destinazione ideale per coloro che cercano tranquillità, pace e spiagge isolate. Fra queste gemme emerse dal “Grand Bleu” il mare è blu Intenso e, quando il vento del nord lo accarezza, le sue creste si tingono di un bianco abbagliante. Ed è allora che appaiono chiari ed evidenti i colori della bandiera della Grecia. Grazie a noi di Greciaavela potrai goderti le migliori vacanze in barca a vela in Grecia e potrai assaporare tutti i cibi caratteristici del luogo. 

L’aspra bellezza del paesaggio arido e il mare infinito sono la cornice di una moltitudine di  piccole e poco frequentate rade che offrono la possibilità di bagnarsi in un mare vitreo che ha tutte le sfumature del blu, dell’azzurro, del verde e del turchese. La gente del posto è amichevole e ospitale ed  è sempre pronta a raccontare le storie del passato. Per chi ama le passeggiate fra una macchia mediterranea selvaggia, l’entroterra è ricca di sentieri che conducono a monasteri isolati, piccole chiesette e panorami straordinari. Su tutte le isole le tipiche taverne greche preparano deliziosi e gustosi piatti locali e, per chi ama i dolci la ζαχαροπλαστική di Amorgos serve ai suoi visitatori il cheesecake più delizioso di tutto l’Egeo.

Di seguito è riportato il programma di massima fra le Piccole Cicladi con imbarco e sbarco a Naxos o, a seconda del periodo, imbarco a Kos e sbarco a Naxos.

L’ imbarco per la crociera nelle Piccole Cicladi avverrà nel porticciolo di Naxos. Subito dopo ci accingeremo a trascorrere la serata fra i vicoli della antica “Chora” dove saremo accolti per un primo assaggio della tradizionale cucina greca nella taverna “Apostolis”. Qui Georgios ci delizierà con le sue squisite specialità della casa: dolmadakia, kalamarakia psitò, kolochito keftedes, capretto alla brace e la spettacolare insalata Apostolis. Lunedì mattina raggiungeremo la  vicina baia di Ag. Anna, la sua spiaggia è fatta di sabbia fine  ed è bagnata da un mare turchese. Dopo aver degustato un’insalata di mare a bordo di Aqualung, con il vento in poppa, veleggeremo verso sud per raggiungere la solitaria rada di Kalando nella parte più meridionale dell’isola. A pochi metri dalla riva daremo fondo all’ancora per trascorrere la notte sotto la via lattea che attraversa le costellazioni del cigno, della lira e dell’aquila. Il giorno successivo, Koufonissi sarà la prima delle Piccole Cicladi su cui approderemo. L’isola è un susseguirsi di spiagge di borotalco e rocce dorate dove si respira un’atmosfera incredibimente rilassante. Mercoledì dirigeremo la prua su Amorgos, un’isola di case bianche e bouganville coloratissime dove domina la pace. Le sue coste sono circondate da acque trasparenti di un colore blu sconvolgente. Non è un caso che Luc Besson ha scelto di girare qui la prima parte del film “Le Grand Bleu”. Imperdibile un’escursione al monastero di Hozoviotissa, l’abbagliante costruzione è abbarbicata a una parete di roccia che sprofonda su una baia sottostante dai colori inverosimili. La “Chora”, con i suoi mulini a vento, con le sue piazzette, il kastro, i vicoli imbiancati e i panorami infiniti è fra le più spettacolari di tutte le Cicladi. La tappa successiva ci regalerà un altro gioiello di questo piccolo arcipelago. Keros è uno scoglio disabitato sul quale è “acquattata” una fra le più inviolate baie di tutto il Mare Egeo. Ancora poche miglia più ad ovest ed ecco  la selvaggia Schinoussa, poca gente e una vita tranquilla sono le caratteristiche principali di quest’isola. Il suo paesino è fatto di “quattro” case allineate su una stradina di trecento metri lungo la quale si affacciano i tavolini di tre ouzerie, due taverne e un fruttivendolo. La mattina del sabato, rispettando la calma che qui fa da padrona, avremo il tempo di fare  colazione con la pita al cioccolato appena sfornata dal piccolo panificio. Poi, con la stessa calma, molleremo gli ormeggi dalle bitte per salpare alla volta di Naxos dove, dopo una sosta a ridosso della spiaggia di Agios Prokopios, arriveremo in serata.