Back to Top

Le Cicladi

cicladi

Il suggestivo arcipelago delle Cicladi rappresenta una cartolina a cielo aperto nel mezzo del Mare Egeo, a sudest di Atene, così chiamato perché le sue circa 200 isole, delle quali solo una trentina sono abitate, formano un cerchio ideale intorno a Delo, isola che la mitologia narra essere il luogo di nascita di Apollo, dio della luce e della bellezza.

Scogliere rocciose e coste brulle e spoglie si contrappongono all’entroterra rigoglioso e verdeggiante dove l’architettura tradizionale delle casette bianche, con porte e finestre blu, sembrano appena uscite da un quadro impressionista che richiama le intense e profonde sfumature azzurre del mare.

Le tradizioni lontane della Grecia più genuina ed autentica si ritrovano ancora oggi nello stile di vita degli abitanti, dediti alla pesca e all’agricoltura, così come nei luoghi che, come una cartina al tornasole riflette la storia di una civiltà antichissima, feconda di cultura, usi e costumi, che si evince dai mulini a vento, dalle chiesette, dai monasteri e dai numerosi siti archeologici nei quali ci si imbatte.

L’arcipelago gode del favorevole clima mediterraneo che assicura inverni miti ed estati secche e fresche grazie al noto vento Meltemi, che soffia nell’area da giugno a settembre. Le condizioni meteorologiche, insieme ai pittoreschi paesaggi, le meravigliose spiagge sabbiose e le bellezze, dal sapore antico, del territorio, rende le isole Cicladi la meta ideale per trascorrere una formidabile vacanza in barca a vela.

Prenota una vacanza nelle Cicladi

Il Dodecaneso

dodecaneso

L’arcipelago del Dodecaneso è costituito, come richiama il nome stesso, da un complesso di 12 isole principali e ulteriori 200 di dimensioni molto piccole che si snodano nella parte meridionale del Mar Egeo, tra le coste turche a oriente e le isole Cicladi a occidente.

Quest’angolo di paradiso, indelebilmente plasmato dalla forza della natura e dalla storia che ha lasciato la sua profonda impronta, non ha unitarietà geografica sebbene possa vantare un minimo comune denominatore nelle sue acque cristalline e negli innumerevoli reperti archeologici che caratterizzano l’intera area. Il cielo terso, che solo raramente si affolla di nuvole gonfie di pioggia, irrora i caldi raggi del sole e fa splendere ogni tetto, ogni finestra ed ogni granello di sabbia.

Le isole dell’arcipelago meno note, e probabilmente proprio per questo ancora incontaminate, sono Leros, in cui presente e passato si fondono in un ambiente unico, e l’ospitale piccola Pserimos, mentre Rodi e Kos sono certamente le più grandi e cosmopolite.

Ciascun isolotto è un museo naturale dotato di un fascino del tutto peculiare. Monumenti bizantini, architetture medievali derivanti dalla lunga dominazione veneziana, case dai colori pastello che ricordano i paesaggi liguri, vulcani sopiti e sorgenti termali costituiscono lo scenario perfetto per una vacanza fiabesca in barca a vela.

Prenota una vacanza nel Dodecanneso